facebook twitter Google Plus rss

Pärnu - Profilo turistico

PROFILO GENERALE | PROFILO STORICO | PROFILO TURISTICO

Parnu

Pärnu attrae un notevole flusso turistico, in particolare durante il periodo estivo. Oltre ad un importante turismo interno, sono molte le famiglie (svedesi, finlandesi, russe e tedesche) che scelgono questa antica cittadina sul Baltico per trascorrere un periodo di relax. I più giovani vengono attratti oltre che da una delle più belle spiagge  sabbiose (lunga oltre 7 km) di tutto il Mar Baltico, dai pub e dalle discoteche. Il lungomare e i parchi attigui sono l’ideale per fare sport all’aria aperta. Diversi sono campi beach volley, di calcetto, di tennis. Nel periodo giugno-agosto, approfittando pienamente delle tantissime ore di luce, si tengono numerosi festival, mostre e concerti all’aperto. Le date e i luoghi in cui si tengono questi eventi sono vengono puntualmente calendarizzate sul sito dell’ Ufficio Turistico di Pärnu: www.parnu.ee.

Grande tradizione e antica fama a Pärnu hanno gli stabilimenti termali, le moderne SPA. Tutti offrono un’ampia offerta di trattamenti rivolti ad una clientela in cerca di “benessere”.
Parnu, ad una prima impressione, può sembrare una piccola città balneare priva di particolari attrattive, specie se la paragoniamo, alle più celebri ( e chiassose) località del Mediterraneo. In effetti il raffronto è difficilmente sostenibile. Pärnu per contro è riuscita a conservare la tranquillità della cittadina termale, con i suoi viali alberati e le villette in legno colorate.

La principale Via, Ruutli, lunga circa 500 metri e chiusa al traffico automobilistico, taglia da est ad ovest Pärnu. Qui si trovano la maggior parte delle attrazioni turistiche (oltre alla spiaggia ed al lungomare). Al n.53 si può visitare il Museo della Città di Pärnu (Linnamuuseum, www.pernau.ee) dove spiccano alcuni reperti archeologici risalenti a circa 11.000 anni fa. Passeggiando lungo la Ruutli non sono pochi gli edifici del XVII secolo.

Non lontano dalla via principale troviamo la Torre Rossa, il cui colore a dispetto del nome è una tonalità del bianco, ma che rappresenta senza ombra di dubbio la più antica costruzione  di Pärnu giunta ai giorni nostri e che risale al XV secolo.
Villa Ammende: risale ai primi anni del secolo scorso, adibita per molto tempo a casa da gioco, oggi ospita probabilmente il più lussuoso ed esclusivo hotel della città, con annesso ristorante di ottimo livello.

Porta Tallinn: indicava la strada che conduceva alla Capitale. Risale al periodo dell’occupazione svedese (XVII secolo) ed oggi delimita la Città Vecchia.

Le Chiese di S.Elisabetta e di S.Caterina, entrambe costruite attorno alla metà del 1700, devono il loro nome alle due imperatrici russe dell’epoca. La Chiesa di S.Caterina in particolare, rappresentò un riferimento architettonico per le Chiese ortodosse che furono in seguito costruite nel Paese.

La Sala Concerti di Pärnu, di recentissima realizzazione (2002,) deve la sua forma “a conchiglia” alla vocazione marinara della città. Ospita anche rappresentazioni teatrali e una Scuola di Musica.

Sito ufficiale della città: www.parnu.ee


Visualizzazione ingrandita della mappa

Tallinn

Tallinn, capitale della Repubblica di Estonia, è una città dai tratti spiccatamente medioevali.

Tartu

Tartu è una città universitaria situata nella parte sud orientale del Paese.

Pärnu

La città deve il suo nome al fiume omonimo che l’attraversa prima di gettarsi nelle acque del Mar Baltico.

Speciale Helsinki

Capitale della Finlandia, Helsinki è una metropoli di piccole dimensioni.