facebook twitter Google Plus rss

Lingua

L’estone è una lingua appartenente al ceppo ugro-finnico molto simile al finlandese moderno. Non presenta nessuna affinità con il russo, lingua di origine slava, né con le altre due lingue baltiche, il lettone e il lituano. L’estone, se non si è di origine ungherese o finnica risulterà una lingua assai ostica, anche ad un approccio superficiale a scopo di curiosità o di cortesia. E’ oggi parlata da poco più di un milione di persone ed è la lingua ufficiale dello Stato. La lunga dominazione straniera non ha lasciato traccia sotto il profilo linguistico. Non avendo un'origine indo-europea la lingua estone è molto difficile da imparare. Non contempla il “maschile ed il femminile”, ma 14 suffissi da applicare in determinati casi.

I vocaboli della lingua estone si pronunciano esattamente come si scrivono, con l’accento che cade quasi sempre sulla prima sillaba. La fonetica della lingua estone presenta una notevole ricchezza di dittonghi.
Il lessico estone, è stato influenzato nei secoli da prestiti germanici, slavi e finnici. Sono presenti anche un discreto numero di dialetti.

L’alta borghesia e il clero, di origine tedesca, per molto tempo influenzarono la letteratura estone. Solo nel 1535 venne pubblicato in Germania il primo testo in lingua estone: il Catechismo Luterano.
In Estonia è molto diffuso l’utilizzo e la conoscenza della lingua inglese. L’insegnamento della lingua russa, obbligatorio fino al 1991 ne fa la seconda lingua dopo l’estone. La popolazione giovane oltre ad una buona conoscenza dell’inglese può vantare una considerevole conoscenza del tedesco.

ESPRESSIONI DI CORTESIA

Ciao: Tere
Buongiorno: Tere hommikust
Buonasera: Tere ohtust
Arrivederci: Head aega
Sì: Jah
No: Ei
Grazie: Tanan
Per favore: Palun
Mi scusi: Vabandage
Non capisco: Ma ei saa aru
Parla inglese?: Kas te raagite inglese keelt?
 

Tallinn

Tallinn, capitale della Repubblica di Estonia, è una città dai tratti spiccatamente medioevali.

Tartu

Tartu è una città universitaria situata nella parte sud orientale del Paese.

Pärnu

La città deve il suo nome al fiume omonimo che l’attraversa prima di gettarsi nelle acque del Mar Baltico.

Speciale Helsinki

Capitale della Finlandia, Helsinki è una metropoli di piccole dimensioni.